Completato l’assetto del manto stradale delle vie incluse nei lavori sull’infrastruttura sotterranea

Dopo che alla vigilia di Pasqua sono state asfaltate le strade principali nelle vie Mandracchio, Porporela e Passaggio Venezia, dove nei mesi scorsi si è svolta un’ampia ricostruzione e ampliamento del sistema infrastrutturale sotterraneo – fognature e canalizzazione delle acque meteoriche nonché del sistema di approvvigionamento idrico, a metà giugno è stata completata la sistemazione del manto stradale delle vie minori e laterali nell’area dove si sono svolti i lavori.

Trattasi delle Vie della Pescheria e Squero e parte di Strada Grande, ove circa 500 metri quadrati sono stati pavimentati con pietra Kanfanar bajader. Nelle vie destinate al traffico, la superficie in asfalto è stata abbinata alla pavimentazione in pietra. La carreggiata della strada, sulla quale passeranno i veicoli, è asfaltata, mentre i bordi laterali delle vie, lungo le facciate degli edifici, sono pavimentati in pietra. Lungo la parte centrale di queste vie ovvero strade sono state lasciate aperture per lo scolo delle acque piovane, ricoperte da sbarre di ferro.

Lungo le strade che sono state asfaltate sono state installate griglie monolitiche in calcestruzzo polimerico resistente alla corrosione, al gelo e alla salsedine, mentre nelle strade lastricate in pietra sono state installate griglie in ghisa moderne. Si tratta di un prodotto “Voronoi”, a cui è stato assegnato il prestigioso “Red Dot Award: Product design” nella categoria Urban Design 2020. Le griglie ispirate alle forme della natura sono opera del designer e ambientalista francese Franc Magne.

Skip to content