Notizie

Apertura solenne del Centro di riciclaggio Salvela

21.02.2020. /// Notizie / Progetti e Investimenti
Con una piccola cerimonia solenne è stata inaugurata l’apertura del nuovo centro di riciclaggio a Salvela a Cittanova. Insieme al sindaco cittanovese Anteo Milos e ai suoi collaboratori, e al direttore del Fondo per la tutela ambientale e l’efficienza energetica (EPEEF) Siniša Kukić, all'invito hanno risposto anche i direttori di diverse società comunali istriane, il sindaco del vicino comune di Verteneglio, Paolo Klarić, consiglieri comunali e media.

L'investimento ha un valore totale di 2.285.190,01 HRK, di cui l'85% ovvero 1.942.411,50 HRK ed è stato finanziato dai mezzi del Fondo di sviluppo regionale e del Fondo di coesione dell'UE nell'ambito del Programma operativo Competitività e coesione 2014-2020. La città di Novigrad-Cittanova ha partecipato all'investimento con il 15% o 343.000 HRK.

"Con l'apertura di questa struttura abbiamo messo il „punto sulla i“ di un progetto pluriennale. Il progetto, avviato formalmente a metà 2017, quando l'Assessorato allo sviluppo sostenibile della Regione istriana ha dato il via al nostro Piano di gestione dei rifiuti per il periodo dal 2017 al 2022. Un altro momento importante nella realizzazione di questo progetto capitale risale al gennaio 2018, quando il Ministero dell'Ambiente e dell'Energia e il Fondo per la tutela ambientale e l'efficienza energetica hanno approvato il finanziamento del progetto. Ciò conferma la visione del nostro progetto secondo cui il contenuto è estremamente importante per la continuità dello sviluppo e della protezione ambientale sostenibili, nonché per elevare lo standard dei servizi comunali nel nostro comprensorio. Ultimo ma non meno importante, ciò che ha reso possibile la realizzazione di questo progetto è il diritto di costruire sulla particella catastale di proprietà della Repubblica di Croazia, che lo stato ci ha ceduto allo scopo di costruire il centro di riciclaggio." ha dichiarato il sindaco di Cittanova Anteo Milos, aggiungendo: “Colgo quindi l'occasione per estendere i miei più sinceri ringraziamenti a tutti i collaboratori, i dipendenti dell'amministrazione cittadina e i servizi competenti regionali, soprattutto al Ministero dell'Ambiente e dell'Energia, al Ministero del patrimonio statale e al Fondo per la tutela ambientale e l’efficienza energetica, per tutto l’aiuto e la comprensione, per tutti gli sforzi fatti nella preparazione e realizzazione di questo progetto. I riconoscimenti vanno anche ai progettisti, appaltatori, agli addetti al controllo e alla società comunale 6. Maj che gestirà questo centro di riciclaggio. Lavorando insieme, il progetto è stato completato in tempo e sono lieto che oggi questo centro di riciclaggio stia aprendo ufficialmente le sue porte. Spetta a noi, il governo locale, con l'aiuto dei nostri partner, fare un altro passo avanti, educare e motivare i nostri concittadini e tutti gli altri potenziali utenti a includersi in questo modo nella catena della gestione e del riciclaggio dei rifiuti."

Milos ha inoltre dichiarato: “Pertanto esorto i rappresentanti dei media presenti oggi, così come tutti gli altri che possono aiutare, a contribuire ad educare e motivare le persone ad abbracciare le tendenze ecologiche contemporanee, a capire come la tutela dell'ecologia e dello sviluppo sostenibile a volte ha il suo prezzo, e quello che penso sia la cosa più importante – ad essere consapevoli del fatto che un tale cambiamento inizia da noi stessi ".

Al termine del suo intervento, il sindaco ha ricordato che questo progetto oggi è il decimo che la Città di Novigrad-Cittanova ha attuato con successo in collaborazione con l'EPEEF. “Abbiamo realizzato con successo progetti che vanno dalla modernizzazione dell'illuminazione pubblica, al rinnovamento energetico di asili, scuole e circa 100 case famigliari, all'educazione dei cittadini e all'approvvigionamento di contenitori per la raccolta dei rifiuti. In totale, abbiamo raccolto circa 10 milioni di HRK dal 2012 e abbiamo investito una cifra simile anche noi da soli in progetti di tutela ambientale ed efficienza energetica nei settori pubblico e privato. Pertanto, posso solo rivolgere un sincero e sentito ringraziamento al Fondo e al Direttore, il Sig. Kukić, nonché ai suoi predecessori, e raccomandare la Città di Cittanova come partner valido e fidato anche in futuro per la cooperazione e per i mezzi che il Fondo ha o avrà a disposizione ... " , ha concluso Milos.

"La raccolta differenziata dei rifiuti è una delle basi per l'istituzione di un sistema di gestione sostenibile dei rifiuti. Affinché questo sistema possa prendere vita, è necessaria un'infrastruttura di qualità accessibile ai cittadini, che oltre ai contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti includa la costruzione di centri di riciclaggio", ha sottolineato nel suo discorso di circostanza il direttore dell'EPEEF Siniša Kukić, aggiungendo: "Per rendere il concetto di raccolta differenziata dei rifiuti "porta a porta" pienamente operativo, il Fondo consegnerà a Cittanova 180 grandi contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti. Il processo di approvvigionamento dei contenitori destinati alla raccolta differenziata delle famiglie è in corso e Cittanova dovrebbe ricevere circa duemila contenitori in più nella seconda metà dell'anno, completando così la sua infrastruttura comunale".

"Ma affinché il centro di riciclaggio e i contenitori raggiungano il loro scopo, l'educazione di qualità a tutti i livelli è un prerequisito. Questo è il motivo per cui il progetto "Izdvoji s(v)e - Fai la differenza", che è stato implementato in questo settore al fine di informare meglio i cittadini sulla gestione sostenibile dei rifiuti, è encomiabile. Sono sicuro che i vostri cittadini sono consapevoli che i rifiuti non sono solo spazzatura ma anche materia prima utile, e lo dimostreranno in futuro visitando spessi il centro di riciclaggio ", ha dichiarato Kukić, e ha concluso che il Fondo continuerà a fornire supporto professionale e finanziario nella realizzazione dei futuri progetti comuni.

Il centro di riciclaggio è uno spazio recintato e monitorato destinato alla raccolta differenziata e allo stoccaggio temporaneo di piccole quantità di tipi speciali di rifiuti, principalmente rifiuti pericolosi, carta da macero, metallo, vetro, plastica, tessuti e rifiuti urbani ingombranti, nonché diverse altre categorie speciali di rifiuti. Il centro si estende su circa 2.500 metri quadrati, su una particella catastale di proprietà della Repubblica di Croazia, con il diritto di costruzione. Su questa superficie asfaltata e recintata, sono state installate attrezzature per la raccolta di un totale di 48 diversi tipi di rifiuti, in 32 appositi contenitori.

Il progetto principale è firmato dalla società DLS di Fiume, con diversi altri partner nello sviluppo di studi correlati. L'appaltatore era la compagnia Graditelj d.o.o. di Zagabria e la supervisione è stata realizzata dalla società Istra inženjering di Parenzo. L'Associazione Zelena Istra ha fornito il supporto professionale nella realizzazione del progetto e la gestione del cantiere è stata affidata alla società comunale 6.Maj d.o.o. di Umago.

Il centro è gratuito per i cittadini o le persone fisiche, fatte salve alcune restrizioni quantitative, dato lo spazio limitato per l'accoglienza, mentre le persone giuridiche possono smaltire i loro rifiuti qui secondo l'attuale listino prezzi. È anche importante sottolineare che il centro è accessibile alle persone con disabilità.

Tutte le informazioni inerenti al lavoro e alle modalità di utilizzo del centro di riciclaggio sono contenute nell'opuscolo informativo bilingue croato-italiano, che, tra le altre cose, è stato distribuito per posta a tutti gli utenti del servizio di raccolta dei rifiuti nella Città di Novigrad-Cittanova. Aggiungiamo anche che esiste la versione inglese/slovena del volantino, destinata agli ospiti o ai turisti di Cittanova, nonché ai proprietari di case vacanza. I volantini sono inoltre disponibili in forma digitale sulle pagine Web della Città e della società 6. Maj d.o.o., dove sono reperibili anche versioni audio del volantino, destinate a non vedenti e ipovedenti.

Una parte importante del progetto sono varie attività informative ed educative, svolte con diverse categorie, età e profili di popolazione, tutte allo scopo di incoraggiare i cittadini a fare la raccolta differenziata dei rifiuti o utilizzare il centro di riciclaggio.

Per ulteriori informazioni sul lavoro del centro di riciclaggio e sui servizi offerti, vedi QUI.


 

 
 

Termini d'uso | Protezione della privacy | Dichiarazione di accessibilità | Impressum | RSS

Copyright © 2011 Grad Novigrad | La Citta' di Cittanova.