Notizie

In Istria lanciata una nuova linea di credito per imprenditori e artigiani

16.10.2020. /// Notizie / Economia
Con la firma solenne del contratto per l'attuazione della nuova linea di credito "Imprenditore Regione istriana 2020", tra la Regione istriana, le Città di Buie, Pinguente, Albona, Cittanova, Pisino, Pola, Parenzo, Rovigno e Dignano, banche commerciali, la HBOR e l'Agenzia istriana per lo sviluppo (IDA), è stata ufficialmente attivata la nuova e la più importante linea di credito con un potenziale di credito totale di 385 milioni di HRK, ove la Regione istriana e le città sovvenzionano il tasso di interesse con l'1% dai bilanci regionali e cittadini. La linea di credito sarà attuata operativamente dall'Agenzia istriana per lo sviluppo.

“Si tratta di un altro aiuto dato congiuntamente dalla Regione e dalle città istriane, in collaborazione con le banche commerciali operanti in quest'area, con l'obiettivo di rilanciare la nostra economia, in particolare le piccole e medie imprese, gli artigiani e le cooperative, colpite più duramente dalla pandemia COVID-19. ", ha sottolineato in questa occasione il presidente della regione facente funzione Fabrizio Radin.

Il sindaco di Pola Boris Miletić ha parlato a nome di tutte e nove le città, esprimendo soddisfazione per la firma del Contratto, affermando che si tratta di un altro bellissimo esempio di unità istriana, non solo nella lotta al coronavirus, ma anche nello stimolare l'economia e l'imprenditorialità. Ne è un esempio, ha aggiunto il sindaco di Pola, la buona collaborazione che l’IDA mantiene da quasi vent'anni con le banche commerciali ed è destinata ad artigiani e imprenditori.
Il direttore dell'Agenzia istriana per lo sviluppo, Boris Sabatti, ha sottolineato che per la prima volta un numero così elevato di banche e quasi tutte le città istriane partecipano ad una linea di credito.

Come spiegato dal direttore Sabatti, il tasso di interesse finale per i nuovi investimenti andrà dallo 0,9 al 2 per cento e per il capitale circolante permanente dall'1,3 al 2,4 per cento, con l'importo massimo del prestito per entrambe le finalità che raggiunge i 1,5 milioni di HRK con un periodo di rimborso massimo di 10 anni.

Sono stati conclusi accordi con otto banche commerciali che hanno manifestato interesse sulla base di un invito pubblico: Erste Bank, Hrvatska poštanska banka, Istarska kreditna banka Umag, OTP banka, Privredna banka Zagreb, Raiffeisen banka, Addiko banka d.d. e Zagrebačka banka. Inoltre, è stato firmato un accordo con la Banca croata per la ricostruzione e lo sviluppo (HBOR), che incoraggia l'imprenditorialità di giovani, donne e principianti, per i cui prestiti il tasso di interesse fisso finale sarà dell'1%.

Lo scopo del prestito include prestiti per investimenti, che prevedono l'acquisto, la sistemazione o l'ampliamento di strutture commerciali, l'acquisto di attrezzature o singole parti di attrezzature, l'acquisto di nuovi impianti di produzione e capitale circolante fino al 30% dell'importo del prestito e prestiti per capitale circolante permanente, che comprende l'acquisto di materie prime e forza lavoro. L'importo del prestito più basso è di 50.000,00 HRK nel controvalore in EUR e il più alto di 1.500.000,00 HRK nel controvalore in EUR.

Anche quest’anno il responsabile dell'implementazione operativa della linea di credito è l'Agenzia istriana per lo sviluppo, che ha migliorato la sua infrastruttura di rete e la Domanda di Prestito Imprenditoriale può essere presentata in forma digitale o tramite una piattaforma online sul sito web dell'Agenzia istriana per lo sviluppo (http://www.ida.hr). Ciò contribuirà a un processo di presentazione delle domande più facile e veloce, ma anche alla successiva elaborazione delle domande pervenute, che richiede una documentazione minima ed esclusivamente necessaria, che non può essere ottenuta attraverso varie fonti pubbliche di dati.
 

 
 

Termini d'uso | Protezione della privacy | Dichiarazione di accessibilità | Impressum | RSS

Copyright © 2011 Grad Novigrad | La Citta' di Cittanova.