Lunedì 31 gennaio si è tenuta la settima sessione del Consiglio cittadino della Città di Novigrad-Cittanova

Lunedì 31 gennaio si è tenuta la settima sessione del Consiglio cittadino della Città di Novigrad-Cittanova.
È stata adottata la Decisione, con la quale i consiglieri hanno accolto le relazioni periodiche del Sindaco presentate in Consiglio cittadino da luglio a dicembre dello scorso anno, che hanno soddisfatto l’obbligo legale del sindaco di presentare all’organo di rappresentanza una relazione semestrale.
È stata accolta la proposta della Delibera sulle modalità di fornitura del servizio pubblico di raccolta dei rifiuti urbani nel comprensorio della Città di Novigrad-Cittanova. La Delibera è stata emanata sulla base dell’obbligo previsto dalla Legge sulla gestione dei rifiuti e il termine ultimo per la sua approvazione era il 31 gennaio. Conformemente alla legge, nel processo di adozione della presente Delibera è stata realizzata una consultazione preliminare con il pubblico interessato. La nuova Delibera si basa sulle nuove disposizioni della legge, che più precisamente prescrive il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti urbani – cosa costituisce il servizio, chi sono gli utenti di tale servizio, calcolo del prezzo, obblighi del fornitore del servizio e degli utenti nonché dell’autonomia locale. La nuova Delibera definisce, tra l’altro, criteri per il calcolo della quantità di rifiuti urbani misti, dimensioni standard e altre importanti caratteristiche dei contenitori per la raccolta dei rifiuti, frequenza minima di raccolta dei rifiuti per aree, periodi di fatturazione durante l’anno solare, area di fornitura del servizio pubblico, importo del servizio pubblico minimo obbligatorio, disposizioni sulle modalità di presentazione di reclami e di intervento in base ai reclami dei cittadini per i disagi causati dal sistema di raccolta dei rifiuti urbani, disposizioni sulle modalità di fruizione individuale del servizio pubblico, disposizioni sull’uso del contenitore condiviso, criteri di riduzione del prezzo del servizio pubblico, disposizioni sulla quantità di rifiuti ingombranti raccolti nell’ambito del servizio pubblico, disposizioni sulle sanzioni contrattuali e altri dettagli relativi al detto servizio pubblico.
La Delibera è stata spiegata dall’assessore competente Ana Karlović e dall’amministratore della società 6. maj Reuf Šerbečić, e ai consiglieri si è rivolto anche il sindaco Anteo Milos. È stato più volte sottolineato che in questo caso si tratta principalmente di una legge infelice sulla base della quale doveva essere formata anche la Delibera, che non è conforme ai desideri e alle intenzioni della Città. È stato sottolineato inoltre che l’applicazione della Delibera inizierà il 1° gennaio 2023. “Molte città e comuni nonché società comunali erano contrari a questa legge, abbiamo già cercato di segnalare le sue carenze, ma senza successo. Siamo però costretti ad emanare questa Delibera, che non è certo la soluzione migliore, né per gli utenti del servizio, né per la Città, né per la società comunale che fornirà il servizio. Ma è certo che questa Delibera verrà modificata ancora prima che entri in vigore”, ha annunciato il sindaco Milos. Nei loro discorsi, i consiglieri Mato Gavrić (KLGB) e Dijana Lipovac Matić hanno confermato una posizione simile, confermando che la Delibera ha i suoi difetti e lacune, ma che sono consapevoli che ciò è dovuto a una legge inadeguata su cui la Delibera deve basarsi. Come parte integrante della Delibera, è stato adottato l’emendamento del Sindaco alla proposta della Delibera, al fine di chiarire la determinazione del prezzo del servizio erogato. In particolare, dopo la consultazione pubblica e le proposte e le osservazioni pervenute, si è reso necessario modificare alcuni articoli della Delibera, al fine di rendere più chiara e trasparente la parte di calcolo del prezzo del servizio erogato.
È stata adottata la Delibera sull’affidamento del servizio pubblico di raccolta dei rifiuti urbani nel comprensorio della Città di Novigrad-Cittanova, il quale è stato riaffidato alla società 6. maj d.o.o. Umago.
È stata approvata la Delibera sull’abrogazione della Delibera sul differimento della riscossione dell’indennizzo comunale, sul pagamento rateale del contributo comunale e sulle modalità di utilizzo dei fondi riscossi dall’indennizzo comunale e dal contributo comunale.
L’assessora Karlović ha spiegato che si tratta di una delibera con la quale, all’inizio della pandemia Covid e delle condizioni economiche allora estremamente difficili, si è cercato di aiutare il settore economico. Poiché nel frattempo le condizioni economiche sono migliorate, la Delibera con misure anticrisi viene annullata.
È stata approvata la Delibera sulla vendita di tre locali commerciali di proprietà della Città di Novigrad-Cittanova. Si tratta di locali commerciali inseriti nell’elenco di vendita, approvato dal Consiglio cittadino nell’ottobre dello scorso anno, con l’intenzione di destinare il ricavato al progetto capitale di riqualificazione del Museo Gallerion e del futuro Museo della Pesca. I locali commerciali sono stati venduti ai precedenti inquilini, e il bilancio cittadino ha registrato un’entrata di 1,16 milioni di HRK.
Le proposte di atti della VII sessione del Consiglio cittadino sono disponibili a questo LINK.

Skip to content