Si è conclusa la prima fase di ricostruzione del sistema fognario, del sistema di drenaggio delle acque meteoriche e della rete idrica del nucleo storico

Qualche giorno prima del fine settimana di Pasqua, con la stesura dell’asfalto sulle strade delle vie Mandracchio, Porporella e Passaggio Venezia, sono stati portati a termine i lavori della prima fase di ricostruzione e costruzione del sistema fognario, del sistema di drenaggio delle acque meteoriche e della rete idrica nel centro storico di Cittanova, iniziata lo scorso autunno.

Sono stati svolti tutti i lavori previsti entro il termine prestabilito in tutte le vie di cui sopra, nonché nella parte settentrionale del centro storico di Cittanova. Sono stati realizzati 946 metri di rete fognaria, 260 metri di canalizzazione per le acque meteoriche e 233 metri di rete idrica. Dopo l’apertura al traffico oggi delle strade di Via Mandracchio, Porporela e Passaggio Venezia, pavimentate a tutta larghezza, dopo le vacanze di Pasqua proseguirà la sistemazione finale del pavimento di parte delle vie Strada Grande, Via Squero e Via della Pescheria.

L’inizio della seconda fase dei lavori, che copre l’area da Piazza Grande a Via delle Porte, inizierà dopo la stagione turistica, ovvero dopo il 15 ottobre.

Ricordiamo che si tratta di un investimento pluriennale ampio e impegnativo, che migliorerà e amplierà notevolmente il sistema delle acque reflue nel centro storico di Cittanova, ma anche di alcuni altri abitati di Cittanova, nonché nel comprensorio del Comune di Verteneglio. I lavori sono iniziati ad ottobre 2021, la durata prevista è di 37 mesi, e verranno eseguiti per fasi, esclusi i mesi estivi ovvero della stagione turistica. I lavori, realizzati dalla società slovena CGP d.d., comprendono un completo rifacimento e potenziamento della rete fognaria esistente nel centro storico di Cittanova per una lunghezza di 2.415 metri, costruzione e ricostruzione della rete di approvvigionamento idrico della lunghezza di 1.267 metri e realizzazione di una rete di drenaggio per l’acqua piovana della lunghezza di 1.339 metri.

Del valore contrattuale dei lavori per un importo di circa 68,63 milioni di HRK (IVA inclusa), 62,77 milioni di HRK si riferiscono a lavori coperti dal progetto dell’UE, mentre il restante importo sarà finanziato dalla Città di Novigrad-Cittanova e dalla società Istarski vodovod d.o.o. Pinguente, per la realizzazione della canalizzazione per le acque meteoriche e dell’approvvigionamento idrico nel centro storico. Al completamento dell’investimento, tutte le acque reflue del comprensorio della Città di Novigrad-Cittanova e del Comune di Verteneglio saranno collegate a un nuovo impianto di trattamento delle acque reflue unico nel suo genere.

Aggiungiamo che oltre ai lavori nel centro storico e all’aggiunta di depuratori, questo progetto comprende anche la costruzione della canalizzazione fognaria negli abitati cittanovesi di Stanzia Brusada e Vele Braide ovvero San Servolo. I lavori in quest’area sono stati completati e nell’ambito di questa parte dell’investimento sono stati realizzati un totale di circa 1.300 metri di collettore fecale con 58 allacciamenti domestici.

A dicembre dello scorso anno sono iniziati i lavori per l’ammodernamento dell’impianto di trattamento delle acque reflue esistente a Cittanova, un investimento infrastrutturale molto importante e impegnativo, del valore di quasi 80 milioni di kune IVA inclusa. Il contratto prevede che il termine per il completamento dei lavori sia agosto 2024.

Questi investimenti fanno parte di un progetto globale finanziato dall’UE per finanziare il sistema di drenaggio e trattamento delle acque reflue negli agglomerati Umago-Salvore-Cittanova. Il capofila del progetto e l’investitore è la società comunale 6. maj odvodnja d.o.o. Umago.

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti per la pazienza e la comprensione durante l’esecuzione dei lavori e per invitarli a essere comprensivi e pazienti nel proseguimento di questo importante investimento infrastrutturale.

Skip to content