Tenutasi mercoledì 15 dicembre la VI sessione del Consiglio cittadino

Mercoledì 15 dicembre, negli ambienti del rinnovato Centro per le manifestazioni e la cultura (CMC), si è tenuta la sesta sessione del Consiglio cittadino della Città di Novigrad-Cittanova.
È stata approvata la relazione sul lavoro della società Neapolis d.o.o. Cittanova per il 2020, presentata brevemente dall’Amministratore delegato della Neapolis, Suad Kamber. Il sindaco Anteo Milos ha colto l’occasione ed ha rivolto speciali lodi e ringraziamenti all’amministrazione e a tutti i dipendenti della Neapolis che nel difficile 2020 sono riusciti a svolgere tutti i compiti abituali, e sono inoltre stati inclusi attraverso varie attività in “prima linea” nella lotta al Covid.
I consiglieri hanno dato il proprio consenso al prestito della società Neapolis per un importo di 1,4 milioni di kune. Come ha spiegato l’assessore ad interim Adriano Petretić, si tratta di un prestito che finanzierà la sostituzione dell’erba artificiale sul campo di calcio di Daila.
È stata adottata una modifica alla Delibera sulle tasse comunali della Città di Novigrad-Cittanova, spiegata da Petretić. Ha indicato che l’aliquota dell’imposta sui consumi per il periodo 2021 è stata ridotta dal 3 all’1,5% a causa delle circostanze speciali che si sono verificate durante l’epidemia COVID-19, che ha interrotto le attività economiche. La decisione di ridurre l’aliquota dell’imposta sui consumi faceva parte di un pacchetto di misure temporanee adottate dal Consiglio cittadino della Città di Novigrad-Cittanova, allo scopo di sostenere ed assistere gli operatori economici del territorio a causa di circostanze speciali e misure prescritte dal Comando di protezione civile della Repubblica di Croazia.
Visti i risultati di grande successo della stagione turistica nel corso del 2021, l’aliquota dell’imposta sui consumi viene riportata allo stato originario del 3% che è anche l’aliquota sui consumi adottata dalle unità di autonomia locale vicine alla Città di Novigrad-Cittanova. Petretić ha inoltre riferito che la modifica della Delibera è stata sottoposta ad una consultazione pubblica, ma non ci sono state obiezioni.

Il Programma per l’utilizzo dei fondi derivanti dalla cessione dei terreni agricoli di proprietà della Repubblica di Croazia nell’area della Città di Novigrad-Cittanova per il 2022 è stato approvato. L’assessore Alen Luk ha spiegato che la legge sui terreni agricoli stabilisce che le unità di autogoverno locale sono tenute ad adottare un programma per l’utilizzo dei proventi dalla locazione, dalla vendita, dalla vendita mediante contratto diretto e concessione in utilizzo tramite contratto diretto di terreni agricoli di proprietà della Repubblica di Croazia. I fondi generati dalla locazione, dalla vendita, dalla vendita mediante contratto diretto e concessione in utilizzo tramite contratto diretto di terreni agricoli sono entrate del bilancio statale pari al 25%, il 10% appartiene al bilancio dell’unità di autogoverno territoriale (regionale) e il 65% al bilancio dell’unità di autogoverno locale nel cui territorio si trova il terreno agricolo. I fondi di cui sopra sono rigorosamente a finalità ben definita e devono essere utilizzati esclusivamente per scopi prescritti dalla legge. Sulla base di quanto precede, è stata presentata una proposta per l’utilizzo di fondi ottenuti dalla disposizione di terreni agricoli di proprietà della Repubblica di Croazia nel comprensorio della Città di Novigrad-Cittanova per il 2022, che prevede la generazione di entrate per un importo totale di 470.000,00 HRK.
L’importo delle entrate previste per il 2022 sarà utilizzato per coprire le seguenti spese: protezione delle colture, potatura delle colture, manutenzione delle strade di accesso, programma di sostegno allo sviluppo agricolo e rurale nella Città di Novigrad-Cittanova, documentazione per l’adozione del programma di gestione dei terreni agricoli nella Repubblica di Croazia, il Fondo per lo sviluppo dell’agricoltura e dell’agriturismo della Regione Istriana.
È stata adottata la Delibera sulla nomina del direttore del Centro per le manifestazioni e la cultura (CMC) Novigrad-Cittanova. L’assessore, Alen Luk, ha spiegato che a novembre è stato indetto il concorso per il direttore, al quale sono pervenute due candidature, una delle quali non soddisfaceva le condizioni del concorso pubblicato in termini di esperienza lavorativa richiesta nel settore della cultura. La commissione di gara ha presentato al sindaco di Novigrad-Cittanova la relazione e la valutazione delle domande pervenute e, sulla base della relazione e della valutazione presentate, il sindaco ha sottoposto al consiglio cittadino una proposta di nomina di Kristijan Nemet come direttore del CMC per un mandato di quattro anni. I consiglieri hanno accettato la proposta all’unanimità.
Sono state approvate le modifiche e integrazioni al Bilancio della Città di Novigrad-Cittanova per il 2021, con i corrispondenti emendamenti al programma dei fabbisogni pubblici nelle attività sociali e comunali per il 2021. L’assessore Petretić ha comunicato che questo riequilibrio ha ridotto il bilancio dai 55,75 milioni di HRK originariamente previsti a 54,25 milioni di HRK, ovvero una riduzione inferiore al tre percento. Considerando che questo è il primo e unico riequilibrio di quest’anno, una differenza così piccola tra il pianificato e il realizzato acquista più peso, ovvero indica che il bilancio era realistico e ben pianificato, è stato riferito.
Il bilancio della Città di Novigrad-Cittanova per il 2022 è stato adottato all’unanimità, con i corrispondenti programmi per i fabbisogni pubblici nelle attività sociali e comunali per un importo di 55,31 milioni di HRK. Il bilancio era già stato sottoposto al Consiglio cittadino nella cosiddetta prima lettura nella seduta dell’8 dicembre, e nel frattempo i consiglieri hanno avuto modo di presentare emendamenti al bilancio proposto. Un emendamento è stato presentato dal consigliere Mato Gavrić, chiedendo l’introduzione di una nuova voce di 50.000 kune per la costruzione di un memoriale in ricordo dei veterani della Guerra patria croata per il loro contributo alla difesa e alla liberazione della Repubblica di Croazia. L’emendamento è stato accolto ed è diventato parte integrante del bilancio, e il pari importo è stato detratto dalla voce investimenti di manutenzione dei locali commerciali di proprietà della Città. Il sindaco Anteo Milos ha ringraziato il Consiglio cittadino per l’adozione del bilancio, che a suo dire è equilibrato e rende possibile mantenere l’elevato standard sociale, ma c’è posto anche per alcuni nuovi passi, progetti e investimenti. In primo luogo, ha indicato la costruzione della scuola elementare italiana, i grandi lavori per la realizzazione di infrastrutture sotterranee e l’assetto del centro storico, che dureranno tre anni, nonché una serie di progetti piccoli e grandi inclusi in questo bilancio. “Questo è un documento che valuteremo a fine anno, quando vedremo quanto abbiamo realizzato, ma l’esperienza ci dice che finora il bilancio lo abbiamo pianificato bene, quindi non c’è motivo per non farlo anche questa volta “, ha detto il sindaco.

È stata approvata la Delibera sull’esecuzione del Bilancio della Città di Novigrad-Cittanova per il 2022 come documento di accompagnamento obbligatorio al Bilancio stesso.

In conclusione, il sindaco Milos ha rivolto i suoi migliori auguri a tutti i consiglieri, ma anche a tutti i concittadini, per le festività che sono alle porte e per il prossimo 2022, aggiungendo a questo un invito pubblico a vaccinarsi contro il Covid-19 e mostrare così responsabilità ed empatia per altri. Agli auguri si è unito anche il presidente del Consiglio cittadino, Vladimir Torbica.
Le proposte degli atti della 6a sessione del Consiglio cittadino sono disponibili a questo LINK.

Skip to content